Galleria Nazionale delle Marche:

RAFFAELLO in Minecraft

20

OTTOBRE, 2018

La Galleria Nazionale delle Marche si appresta ad avviare l’iniziativa “Raffaello in Minecraft” invitando le scuole del territorio alla presentazione ufficiale che si tiene il giorno 24 Ottobre presso la Sala del Trono di Palazzo Ducale di Urbino.

L’innovativo progetto, inserito nell’ambito del nuovo allestimento degli spazi del Palazzo Ducale, rappresenta un caso di narrazione “partecipata”, unico nel suo genere, che mette al centro della “storia” la vita di un personaggio di grande rilievo artistico come Raffaello.

Palazzo Ducale di Urbino ospita l’iniziativa Raffaello in Minecraft

Un dettaglio di Palazzo Ducale di Urbino ricostruito in Minecraft

La storia di Raffaello in Minecraft

L’idea di coinvolgere i giovani utenti digitali degli istituti scolastici del territorio parte dalla realizzazione di un breve filmato che mostra uno spaccato della vita quotidiana in Urbino alla fine del XV secolo.

Nel video sarà possibile riconoscere un giovane Raffaello che cresce nella casa – ancora oggi visitabile – di suo padre, il famoso Giovanni Santi, artista poliedrico molto attivo e stimato dalla corte ducale di Urbino.

Nella bottega del padre, Raffaello incontra e frequenta i grandi pittori del tempo che influenzeranno poi la sua crescita artistica. A partire da questo primo video, che verrà pubblicato sul sito del Museo, si cercheranno di coinvolgere i ragazzi nella successiva fase di narrazione, lasciando che i vari istituti scolastici, in sessioni condivise, decidano quale parte della storia di Raffaello raccontare, partecipando alla costruzione di contenuti Minecraft, con uno storytelling originale e “gamificato”.

 

Ecco il nostro protagonista: Raffaello in Minecraft in azione.

Raffaello in Minecraft: il contest per le scuole

Il contest sarà guidato da una Giuria composta da membri interni al Museo e da esperti del videogioco e giudicherà quali contributi e quali creazioni Minecraft potranno essere decretati vincitori, per qualità e quantità di contenuti rappresentati.

Tuttavia “lo scambio” decisivo avviene comunque attraverso il Museo, grazie ad una programmazione di eventi e seminari didattici innanzitutto rivolti agli istituti scolastici del territorio.

Si tratta in definitiva, della prima volta che attorno a una figura così decisiva e determinante per la cultura visiva occidentale – Raffaello – convergono, in un’azione di vera innovazione, istituzioni culturali e grandi player delle tecnologie.

A cura del nostro Marco Vigelini e Sebastiano Deva (Apptripper), e con il prezioso supporto di Microsoft, che detiene la proprietà del videogioco Minecraft, il progetto “Raffaello in Minecraft” rappresenta un’opportunità unica e strategica per raggiungere e coinvolgere nuovi segmenti di pubblico, in particolare le generazioni più giovani.

CONTATTACI

Il nostro supporto nella tua scuola

LABORATORI

I nostri laboratori Minecraft in attività extra-scolastiche

MUSEI

Gamification & gaming all’interno di attrattori culturali

it_ITItaliano
en_USEnglish it_ITItaliano