Idee e soluzioni per musei ed attrattori culturali attraverso il videogioco Minecraft

Sullo sfondo: progetto MUSEO NOVECENTO di FIRENZE

Laboratori didattici con Minecraft: programmazione, chimica, tinkering, making ed informatica creativa sia in ambito scolastico che extra-scolastico

Sullo sfondo: progetto CINECITTA’ STUDIOS

Specializzati nell'uso delle nuove tecnologie e dei videogiochi come strumenti per insegnare le competenze del 21° secolo a bambini di tutte le età

Sullo sfondo: CODING IN MINECRAFT

Avviciniamo all'arte ed ai contenuti culturali i bambini attraverso la forza del videogioco

Sullo sfondo: progetto MUSEO LA TRIENNALE di MILANO

Portiamo i bambini all'interno dei musei anche attraverso elementi di gamification

Sullo sfondo: Chiesa di S.M. Novella e Torre Eiffel

COS’E’ MAKER CAMP

Maker Camp si rivolge ai giovani programmatori e piccoli “makers” interessati al fai da te, al pensare con le mani, creare, costruire, hackerare, programmare e soprattutto imparare facendo.

Con la programmazione i bambini diventano attori protagonisti e non consumatori passivi nei confronti delle nuove tecnologie. Riescono a creare da soli le proprie app e non si limitano ad usare quelle realizzate da altri.

%

Creatività

%

Flipped Classroom

%

Problem Solving

%

Logica Computazionale

%

Collaborazione

%

Alfabetizzazione digitale

 

I bambini che cominciano a creare i propri videogiochi passano dall’essere consumatori ad essere produttori. I cosiddetti “nativi digitali” hanno molta esperienza e familiarita’ ad interagire con le nuove tecnologie, ma non a creare usando le nuove tecnologie o ad esprimersi attraverso di esse.

 

Nei nostri laboratori si progetta, si sperimenta, si collabora e si copia. Si impara a scrivere codice giocando. Sono luoghi in cui la fantasia e la collaborazione sono requisiti indispensabili per divertirsi: i bambini imparano ad essere tenaci e a perseverare nonostante lo scoraggiamento che si prova quando le cose non vanno per il verso giusto. Queste sono abilita’ importanti che non sono legate direttamente alla competenza della programmazione, ma lo sono per qualsiasi attività vedra’ i nostri ragazzi coinvolti nel futuro.

E’ necessario incentivare la collaborazione tra i bambini e mai punire l’errore. La sperimentazione, l’uso alternativo degli strumenti o l’individuazione di valide alternative progettuali devono essere incoraggiate: l’errore e’ considerato un momento di crescita perche’ se non si e’ preparati a sbagliare non verra’ mai in mente qualcosa di originale.

CON CHI ABBIAMO LAVORATO


Warning: Si è verificato un errore inaspettato. C'è qualche cosa di sbagliato con WordPress.org o con la configurazione di questo server. Se continui ad avere problemi, chiedi aiuto sul forum di supporto. (WordPress non può stabilire una connessione sicura a WordPress.org. Contatta l’amministratore del server.) in /web/htdocs/www.makercamp.it/home/wp/wp-admin/includes/translation-install.php on line 66
it_ITItaliano
en_USEnglish it_ITItaliano